.:la storia dei bento:.

I primi record che si hanno riguardo i bento in Giappone risalgono al V secolo. Erano usati dai cacciatori, dai contadini che stavano fuori tutto il giorno, dai pescatori o altre classi di persone che per lavoro non potevano tornare a casa per mangiare.
Di norma contenevano sempre riso che era il cibo pi economico e pi nutriente ma anche verdure e sopratutto patate, anche se il men variava nelle diverse regioni.

1. bento paglia 2. bento tradizionale

1. un bento in paglia ^^ mi fa impazzire questo bento !!!
2. questo invece un tradizionale bento in legno fatto curvando il materiale e tenendolo in forma come una volta ^^


Per lo pi contenevano riso, in forma di palline perch era pi facile e comodo da trasportare oppure pronto da reidratare aggiungendo acqua ^^
La parola BENTO pare risalga al 1600 e precisamente a un comandante militare di nome Oda Nobunaga (1534-1582) il quale cibava la gente del suo castello dandogli porzioni individuali, la parola BENTO serviva ad indicare il semplice pasto che lui distribuiva a questa gente.

Durante il periodo Edo (1603-1868) la gente inizi a considerare il bento come un naturale compagno di escurioni o anche da portare a teatro.

Il makunouchi bento che conteneva palline di riso misto a furikake e semi di sesamo e un ricco assortimento di contorni, fece la sua comparsa proprio in questo periodo.
La parola makinouchi si riferisce al intervallo tra gli atti durante i quali gli spettatori potevano mangiare. Durante questo periodo, molti ricchi mercanti presero l abitudine di impacchettare i loro pasti in scatole a pi di un piano e a disporle secondo un preciso gusto estetico per quando andavano a teatro o alla o-hanami (la fioritura dei ciliegi), cos che da questo momento in poi i bento serviti per occasioni speciali vennero preparati e impacchettati in forme molto sofisticate.

Un bento classico oggi ancora usato il hangetsu (mezza luna), un bento dalla forma molto particolare si dice inventato da Sen no Rikyu che invent la cerimonia del th nella seconda met del 16mo secolo.
Un altro bento molto bello il chabako (tea box), usato per stivare gli oggetti che servivano alla cerimonia del th .
Il cibo che andava in questi bento cambiava a seconda della stagione e l occasione sempre di qualit eccellente e presentato nel modo pi appagante per gli occhi.

1. set hello kitty 2. set hello kitty

1. un set di bento HELLO KITTY ^^
2. sempre di Hello Kitty, un kinchaku morbido per stivare il bento e altri accessori e portarlo con voi ^^


Oggi assieme ai bento tradizionali troverete anche un sacco di altri bento in plastica dei personaggi pi conosciuti al top dei quali c Hello Kitty, bento in plastica colorati e pieni di accessori, comunissimi tra i bambini ma anche tra le giovani donne che corrono a cercare spesso gli accessori per coordinare il tutto, dal portasalsa al canestrino in carta alla coppia di hashi e case per contenerli ^^

Nel periodo Meiji (1868-1912), quando in Giappone la ferrovia divenne una realt , cominciarono ad apparire le ekiben, stazioni dove si potevano comprare i bento che i viaggiatori acquistavano per il lungo viaggio che li aspettava.
I primi ekiben contenevano palline di riso con albicocche sottaceto al interno, se ne ha un record nel 1885 alla stazione di Utsunomiya nella Prefettura di Tochigi.
Ancora oggi esistono le ekiben, e i bento vengono venduti ai viaggiatori in grande quantit .
Il bello di questi bento che il men e il tipo di scatola cambia a seconda della stazione, della regione e della stagione.
Si possono trovare bento incartati in foglie, o in scatole fatte di corteccia sapientemente piegata, o di paglia intrecciata o anche di porcellana, insomma ci si pu sbizzarrire, oltre naturalmente a una scelta di cibi pressocch illimitata ^^
Sono bellissimi a questo proposito i bento delle stazioni di Nara, Gifu, Nagoya.


Indietro