Archive for dolci デザート

gelatina di the verde

gelatina di the verde

Ricetta semplice ma richiede tempo
 
INGREDIENTI
1 stecca di agar-agar
1 cucchiaio di tè verde in polvere (matcha)
250 g di zucchero
sale
 
PREPARZIONE   
Sciacquate l’agar-agar in acqua corrente, sminuzzatela con le mani e lasciatela a bagno in acqua fredda per almeno 30 minuti. Scolate la gelatina, mettetela in un pentolino con 20 cl di acqua e portate a ebollizione fino a che la gelatina non si sarà completamente sciolta.
Aggiungete lentamente lo zucchero e un pizzico di sale e continuate a mescolare, a fuoco medio, fino a che lo zucchero non si sarà sciolto.
Aggiungete il tè matcha e continuate la cottura per altri 2 minuti. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare leggermente. Bagnate
con un po’ di acqua lo stampo prescelto e versatevi la gelatina. Lasciatela raffreddare per almeno 1 ora prima di servire.

Glossario
Agar-agar: gelatina vegetale prodotta dalle alghe, senza apporto calorico. In giappone è meglio conosciuta come katen. Ha la particolarità di rassodarsi anche a temperatura ambiente, anche se il freddo del frigorifero diminuisce i tempi di attesa. La si può facilmente trovare nei negozi di specialità orientali.
Matcha: tè tipico giapponese utilizzato durante la cerimonia del tè. Ha la particolarità di essere in polvere. Lo si può facilmente trovare nei negozi di specialità orientali.

BUONA GIORNATA ^^

No comment »

TORTA DI BANANE ^^

Volevo fare una merenda speciale e al mio amore piace tanto quando faccio qualcosa di buono per lui dove si vede che gli voglio tanto bene, così ho pensato di fare una torta di banane ^^

INGREDIENTI
- una confezione di torta margherita Cameo apri e inforna
- due belle banane
- se volete crema al cacao e panna montata

PREPARAZIONE
Ho versato il contenuto della busta di dolce Cameo nella teglia (viene sempre perfetta) e ho decorato la superficie con fettine di banane, infornato il tutto e dopo circa 40 minuti ho estratto la torta fumante e con un profumo fantastico ^^

Lui stava dormendo ma il profumo lo ha svegliato e tutto felice si è precipitato in cucina per mangiarsi la torta e se ne è presa una bella fettona che ha decorato con bicerin (un liquore di cioccolato e ruhm) e un mare di panna montata ^^
Adoro quando sorride tutto contento, ed ecco qui sotto la torta ^^

TORTA DI BANANE

BUONA GIORNATA A TUTTI ^^

No comment »

crema pasticcera

crema pasticcera 

Con la crema pasticcera di guarniscono molti dolci, si mette dentro cannoncini e bignè o al interno delle torte, si può anche farla con la scorza d’arancia al posto di quella al limone e mangiarla cosi da sola come dolce al cucchiaio ma in ogni caso sempre ricordatevi una cosa importante: una buona crema pasticcera sa sempre di uovo e limone ^^
Messa in un piccolo cupcake di silicone è un ottimo dolcetto da portare dentro a un bento. 

INGREDEINTI
- 6 tuorli
- 200 gr di zucchero
- 50 gr di farina bianca
- una stecca di vaniglia
- 1 noce di burro
- 1/2 lt di latte parz. scremato
- la scorza di mezzo limone 

 

PREPARAZIONE
Montare le uova con lo zucchero, incorporare la farina bianca e unire il latte molto caldo nel quale avrete messo un po’ di vaniglia.
Mettere tutto sul fuoco e continuare a mescolare con una frusta o un cucchiaio di legno, fino a quando la crema si addenserà.
Aggiungere una noce di burro, lasciare sul fuoco per un minuto ancora poi toglierla e lasciarla raffreddare.
Potete gustare la crema pasticcera da sola, o usarla per farcire o accompagnare altri dolci 

NOTA
per creare la variante della CREMA CHANTILLY bisogna aggiungere della panna montata precedentemente e tenuta in frigo fino all’ultimo momento, cioè fino a che la base della crema sarà fredda. Ricordatevi di seguire il senso dal BASSO verso l’ALTO mentre mescolate panna e crema, altrimenti rischierete di smontare la panna.

SALUTI A TUTTI ^^  

No comment »

frullato di kiwi, fragole, menta

Se vi sentite giù di corda a  causa del caldo estivo eccone uan fresca per merenda risveglia energie ^^

frullato

X 8 PERSONE
INGREDIENTI
- 200 gr di yogurt naturale (senza gusto, quello bianco)
- 250 gr di fragole fresche
- 250 di kiwi sbucciati (meglio i verdi classici dei “gold”)
- 25 foglie di menta fresca
- 4 cucchiai di miele liquido
- 8 cubetti di ghiaccio

PREPARAZIONE
Frullate insieme tutti gli ingredienti tenedo da parte qualche folgia di menta.
Appena il frullato diventa omogeneo versatelo in capienti bicchieri trasparenti.
Guarnite ogni bicchiere con foglie di menta e mezza fragola che depositerete al centro in semi galleggiamento

BUONA MERENDA ^^
 

 

No comment »

MOCHI SCIROPPATI ALLO ZENZERO

foto di Van chan ^^
(foto di Van chan)

Una cara amica mi ha mandato una ricetta e io ve la giro cosi potete gustarvela anche voi.
I “mochi” sono in realtà presenti in tutta l’asia ma “mochi” è solo laparola giapponese per indicarli ma di fatto ogni paese li chiama in modo diverso e li cucina in modo diverso, in Cina ad esempio ne fanno una zuppa dolce e spesso sono ripieni di sesamo nero.
Eccovi una versione vietmanita tutta da provare ^^

mochi allo zenzero ^^

CHE TROI NUOC (vietnamese)
(scritto senza accenti altrimenti poi nn si poteva più leggere)

INGREDIENTI (ricetta per 4 persone)
200 gr di farina di riso (perfetta anche per chi è intollerante al glutine)
30 gr di fagioli di soia verde
130 gr di zucchero
un pezzettino di zenzero (fresco)

PREPARAZIONE
i fagioli di soia verde sono piccoli come delle lenticchie e devono generalmente essere messi in ammollo per almeno 6 ore, dopodichè potete iniziarne la cottura.
Metteteli in una casseruola con 25 gr di zucchero e copriteli con l’acqua. Fate bollire mescolando di tanto e dopo 15 minuti passateli nel mixer in modo da ottenere un purè. Lasciatelo raffreddare e poi ricavatene delle piccole palline.
Nel frattempo pelate lo zenzero e affettatelo.
Schiacciatelo un po’ e mettetelo in un tegame con lo zucchero restante.
Quando comincia a scurirsi aggiungete dell’acqua (3-4 dl) e fate sobbollire per 5 minuti fino ad otterrete uno sciroppo. Assaggiate per vedere se lo sciroppo è dolce, se serve aggiungere altro zucchero.
Prendete la farina e impastatela con acqua .
Versate l’acqua lentamente piano piano finchè non si formerà un impasto appiccicoso e molle. Fate dei dischetti e inserite una pallina di purè e poi richiudeteli a formare delle polpette o fate delle piccole palline del diametro di circa 2 cm senza ripieno. Cuoceteli in acqua bollente . Quando verranno tutti a galla scolateli e metteteli in acqua fredda per qualche minuto. In seguito metteteli nello sciroppo e fateli bollire per 5-10 minuti.

Servirli in ciotole con del sesamo tostato

ricetta by Van chan ^^

Comments (15) »

san valentine ^^

per festeggiare vi lascio una ricetta al cioccolato il mio gusto preferito, per un dolcino veloce e goloso ^^

HAPPY VALENTINE ^^

SUFFLE’ AL CIOCCOLATO PER DUE ^^

INGREDIENTI
50 gr cioccolato fondente
50 gr zucchero semolato
15 gr cacao amaro
30 gr burro
1 tuorlo
2 albumi
50 gr zucchero a velo (se volete, io lo detesto per cui non lo metto)

PREPARAZIONE
Fate fondere il cioccolato in un padellino, unite il burro e rimestate.
Aggiungeteci il cacao passandolo attraverso un colino e rigirate sempre poi incorporate il tuorlo d’uovo e portate il forno a 200° C.
Adesso montate gli albumi a neve soda e unite sempre montando lo zucchero semolato.
Amalgamate gli albumi al cioccolato e vuotate il composto in 2 stampini da soufflè.
Cospargete con lo zucchero a velo poi infornate per 10 min.
Levate e servite.

BUON SAN VALENTINO A TUTTI VOI ^^

No comment »

budino di riso

BUDINO DI RISO
(fotografia presa dal sito Bento Business)

Talvolta avete voglia di portarvi un dolcetto nel bento ma non trovate nulla di piccino e stuzzicante, in USA e Japan hanno mini budini e gelatine di tutti i tipi ma noi no ! allora eccovi un piccolo suggerimento che potete usare in questa versione small bentosize che è una ricetta del classico budino di riso inglese leggermente modificata ^^

INGREDIENTI:
45g riso bollito (quello che fate con la vostra rice cooker va benissimo se ne avete fatto un pò di più)
450 ml latte
2 cucchiai di miele d’acacia
2 cucchiai di zucchero di canna per guarnire
cannella se volete

COME FARE:
questo metodo è semplicissimo, tanto che potete farlo mentre vi occupate di altri cibi per il vostro bento stando attente però che non bolla troppo o si attacchi ^^
mettete il riso assieme a zucchero e latte in un pentolino antiaderente sul fuoco e fate bollire mescolando 10 minuti circa.
Cuocetelo fino a che diventa morbido come un budino e se volete aggiungete un pò di cannella.
Fatto !
Per decorarlo spolveratelo di zucchero di canna oppure cioccolato in polvere o altra cannella, ricordate però che nel caso dello zucchero se lo portate nel bento ora che lo mangerete, si sarà sciolto e l’aspetto sarà diverso ^^

NOTES:
Le scodelline di silicone a forma di cuore usate per questa ricetta si possono anche usare per cuocere direttamente il vostro mini budino nel microonde.

No comment »

ammitsu

Un dolce tipico che si trova dappertutto e che viene fatto in mille modi è la macedonia, lievemente differente da quella che siamo abituati a mangiare in Italia, in Giappone si chiama  あんみつ  (ammitsu).
Hanno azuki, o anche anko, cubetti di gelatina, palline di gelato al the verde o al riso, gelatine al the verde, spicchi di mandarini senza pelle (mi fanno impazzire io non ci riesco a levare la pelle e i miei mandarini restano sempre…vestiti) LOL e altri frutti anche in scatola oltre che freschi ^^

あんみつ

Qui sotto una ricettina veloce per preparare una ammitsu veloce per il vostro bento ^^

INGREDIENTI (x 4 persone)
x kanten jello:
1/2 bastoncino di agar-agar (kanten) 
6 cucchai di zucchero 
1 cucchiaio succo di limone
x lo sciroppo:
2/3 tazza di zucchero
2 cucchiaio di succo di limone
x il toppings:
1/2 tazza di anko
una lattina di pesche o arance

PREPARAZIONE
lavate il agar-agar in acqua per ammollarlo. tagliatelo in piccoli pezzi.
Fate scaldare 2/3 di una tazza d’acqua a fuoco basso e aggiungete il agar agar e fatelo sciogliere, dopo di che aggiungete il succo di limone e lo zucchero.
Versate il liquido in un contenitore piatto in modo che si rassodi.
Mischiate una tazza d’acqua con due terzi di tazza di zucchero  e il succo di limone per fare lo sciroppo.
Tagliate la gelatina in piccoli cubetti e servite la gelatina con la frutta in piccole coppette individuali.
Mettete lo sciroppo e il anko come topping.

あんみつ

Comments (7) »

gelatina di maccha

E’ una ricetta semplice ma richiede un pò di tempo ^^
 
INGREDIENTI
1 stecca di agar-agar*
1 cucchiaio di tè verde in polvere (il maccha)
250 g di zucchero
una presina di sale
 
PREPARAZIONE   
Sciacquate l’agar-agar in acqua corrente, sbriciolatela a mano e lasciatela a bagno in acqua fredda per almeno 30 minuti. Scolate la gelatina, mettetela in un pentolino con 20 cl di acqua e fate bollire fino a che la gelatina non si sarà completamente sciolta. Aggiungete lo zucchero e una presina di sale continuando a mescolare, a fuoco medio, fino a che lo zucchero non si sarà sciolto.
Aggiungete il matcha e continuate la cottura per altri 2 minuti.
Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare leggermente. Bagnate  con un po’ di acqua lo stampo prescelto e versatevi la gelatina. Lasciatela raffreddare per almeno 1 ora prima di servire.
Se volete potete anche dare alle gelatine la forma di piccoli parallelepipedi e una volta finiti…”impanateli” nella polvere di maccha ^^

*** FOTO INDICATIVA DI COME POTREBBERO RIUSCIRE SE GLI DATE QUESTA FORMA *** (foto presa da internet)

L’ agar-agar è una gelatina vegetale prodotta dalle alghe, che non ha calorie.
In Giappone è conosciuta come katen, ha la particolarità di rassodarsi anche a temperatura ambiente, anche se in frigorifero rassoda prima ^^
Si può facilmente trovare nei negozi di specialità orientali esattamente come al supermercato hanno la colla di pesce ^^
 
 

Comments (2) »

ohagi rice balls

I sette giorni attorno al equinozio di primavera e autunno, in Giappone vengono chiamati Higan.
Higan è un importante evento buddista durante il quale le persone pregano per i loro avi. I giapponesi in questo periodo puliscono casa e vanno a trovare le tombe dei loro cari, le puliscono, portano fiori e oferte di cibo che tipicamente sono i dango e gli ohagi ^^
Gli ohagi sono pallottine di riso come i mochi coperte di sesamo, azuki o altro. Il loro nome viene da un fiore autunnale che si chiama hagi ^^

volevo mettere queste foto affiancate ma i colori sono troppo belli per rimpicciolirle cosi le lascio quasi della loro naturale grandezza ^^

hagi, japanese bush clover ^^

Alcune palline cucinate per l’equinozio di primavera vengono chiamate botamochi che a sua volta viene dal nome di un fiore primaverile, il botan ^^
Il topping usato più comunemente per questi dolcetti è la pasta di azuki (anko) e un altro mlto comune sono i semi di sesamo neri. Un altro è la farina di soia, chiamata kinako, (quella polvere marroncina che spesso avvolge i dolcetti e li rende un po polveroso e setosi al tatto).
Per fare gli ohagi l’ingredeinte principale è il mochigome ^^

RICETTA DEGLI OHAGI
Occasioni : compleanni, autunno, una cena in famiglia, Capodanno, primavera
(x 4 porzioni)

INGREDIENTI 
(convertitore di misure americane)
x le palline: 
- una tazza di mochigome 
- mezza tazza di riso normale giapponese
- una tazza + 1/3 di acqua
x il toppings:
- 112 gr di azuki
- 1/4 di tazza di zucchero
- una presina di sale
- 3 cucchiai di sesamo nero
- un cucchiaio di zucchero

PREPARATIONE
Lavate gli azuki e metteteli in una padella che riempirete con acqua e farete bollire.
Quando sono pronti asciugate gli azuki e rimetteteli a bollire ancora. 
Aggiungete 2 tazze di acqua e mescolate a fuoco basso per un ora. 
Fate il riso bollito, aggiungete zucchero e una presina di sale dentro agli azuki e mescolate fino a che il liquido è sparito e la crema si addensa. 
Pestate il sesamo in un mortaio e aggiungete zucchero.
Mettete il riso pronto in un contenitore e pestatelo fino a quando sarà diventato una massa elastica e compatta e vagamente traslucente. 
Ricavatene 12-16 palline e copritele un pò con la pasta di azuki e un pò col sesamo.
(questa illustrazione scritta in inglese può darvi un idea di come fare)

qui sotto potete vedere alcune illustrazioni di come possono riuscire nei vari colori e vari topping ^^ (qui potete vedere altre foto)

ohagi

Comments (6) »

DOLCE AL PAN DI STELLE

INGREDIENTI
- mezza busta di pan di stelle da 500gr
- 250 ml di panna da montare
- 200 gr di cioccolato spalmabile (o, se volete, nutella)
- cacao amaro x decorazione
- 250ml di latte
- mezza tazzina di caffè forte
- una pirofila

PREPARAZIONE
Montare la panna che avrete preventivamente raffreddato in frigo, sciogliete il cioccolato a bagnomaria e in un recipiente mescolate caffè e latte.
Bagnate i biscotti nel caffèllatte e formate uno strato nella pirofila, riempiendo gli spazi vuoti con con le briciole.
Spalmate sui biscotti uno strato di cioccolato, che vi servirà da collante poi spalmate uno strato di di panna montata.
Ripetete con gli strati fino ad esaurimento degli ingredienti finendo con uno strato di panna montata sulla quale spolvererete il cacao amaro.

Mettere in freezer per 40 minuti, poi tiratela fuori e porzionate.
Servite con tazzone di caffè bollente ^^

 
se non esistessero i Pan di Stelle bisognerebbe inventarli ^^

Comments (6) »

blueberry muffin ^^

Ciao ragazzi ^^

fuori il tempo è veramente brutto e bigio per cui io sono qui al calduccio a mangiarmi i muffin ai mirtilli ^^
Mi ha detto qualcuno che non gli vengono mai saporiti, beh…io ho scoerto un trucco favoloso per fare i muffin, cucino altre cose (mi vine troppo bene la torta al cioccolato ^^) ma per i muffin mi affido a una piccola magia che riesce sempre e il sapore è una favola ^^
Tutto quello che vi serve è uno stampo di silicone da 6 come il mio e una confezione di Muffin della Buitoni come questi ^^

I MUFFIN AI MIRTILLI DELLA BUITONI APRI E INFORNA ^^

Adesso tutto quello che vi serve è in forno bello caldo dove metterete lo stampo con l’impasto per 40 minuti a 160 gradi.
Passato il tempo inserite uno stuzzicadenti di legno nel muffin, se esce umido allora rimetteteli a 150 gradi per altri 10 minuti.
Quando escono saranno pronti e in casa vostra ci sarà un profumino tale da far venire l’acquolina ^^
(scusate le foto ma qui a quest’ora è troppo buio per ma ia digicam anche con le luci accese ^^)

ED ECCO IL MIO STAMPO (ME LO HA REGALATO AL MAMMA) CON DENTRO L'IMPASTO SQUIZZATO FUORI DALLA BUSTA DELLA IMMAGINE DI PRIMA ^^

ECCO I FUTURI PICCOLI MUFFIN DENTRO AL FORNETTO (ANCHE QUESTO REGALATO DALLA MAMMA) YUM YUM IL PROFUMO GIA' SI FA SENTIRE ...

Ed ecco i piccoli muffin in uscita dal forno 50 minuti dopo ^^

I PICCOLI MUFFIN 50 MINUTI DOPO ^^

PARTICOLARE DEI MUFFIN ^^

Il piatto con tutti e sei e il piccolino scelto per l’assaggio. Stasera quando torna Sanpei se ne papperà come minimo due, lui ne va pazzo ^^ 

I MUFFIN NEL PIATTO ^^E IL PICCOLO FORTUNATO CHE MI MANGIO ADESSO ^^ SLURP !!!

BUON WEEK END A TUTTI ^^

Comments (7) »

MACCHA STRAWBERRY ROLL

ROTOLO AL THE VERDE (la foto non è mia, è solo di esempio per farvi vedere come viene questo dolce)

INGREDIENTI
X IL ROTOLO AL THE VERDE
- 6 uova
- 150 gr di zucchero
- 30 ml (2 cucchiai) canola oil
- 40 ml di latte
- 150 ml farina per dolci
- 15-20 ml polvere di maccha (ATTENZIONE !!!)
X IL RIPIENO
- 500 ml (2 tazze) di panna da montare
- 125 gr di zucchero
- 500 ml (2 tazze) fragole pulite PREPARAZIONE
Green Tea Roll

Mettete in una ciotola le uova e sbattetele con una forchetta fino a che fanno la schiuma.
Aggiungete lo zucchero e sbattete ancora fino a che il colore diventa più chiaro quasi bianco e la consistenza è più cremosa (mai fatto lo zabaione ? ecco, uguale ^^)
In un pentolino fate bollire l’olio canola e il latte mescolando continuamente.
Setacciate la farina e mescolate col the verde e poi aggiungete alla mistura di uovo.
Aggiungete canola oil e il latte e mescolate per eliminare i grumi ^^
Versate la miscela su una placca da forno sulla quale avrete messo un foglio di carta da forno ^^
Cuocete per 10-15 minuti a 160 gradi.
Quando è cotto, toglietelo dal forno, mettetelo su un altro folgio di carta da forno pulito e fatelo raffreddare.

RIPIENO
Sbattete la panna con lo zucchero fino a che diventa cremosa e montata.

ADESSO FATE IL ROTOLO ^^
Prendete il vostro rotolo verde non ancora arrotolato ^^ e splamatelo di panna.
Aggiungete le fragole tagliate a pezzettini o fettine (come volete) e arrotolate il tutto.
(potete aiutarvi con la stuoietta per il sushi ma non stringete troppo)
Mettete in frigo per mezz’oretta.
Tagliate in fette da un dito di altezza e servite ^^

Enjoy ^^

 

Comments (8) »

GELATINA DI FRUTTA

PER FARE LE GELATINE COSI CHE SEMBRANO BRINATE, PASSATELE FACENDOLE ROTOLARE VELOCEMENTE DENTRO AL NORMALE ZUCCHERO ^^TEMPO PER FARLA: 30 minuti

DIFFICOLTA‘: media

INGREDIENTI
- 300 gr di frutta
- 80 gr di zucchero
- 25 gr di gelatina in fogli

PREPARAZIONE
Ammollate la gelatina in acqua fredda.
Mettete lo zucchero e un bicchiere d’acqua in un tegame.
Portate a bollore mescolando con un cucchiaio di legno e fate bollire a fiamma bassa per 5 minuti, poi spegnete il fuoco e aggiungete la gelatina strizzata, sempre mescolando. Lasciate intiepedire.

Lavate e asciugate la frutta, sbucciate i kiwi, snocciolate le ciliegie, evitando di togliere il picciolo. Tagliate a dadini le albicocche e i kiwi. 

Distribuite la frutta nelle cavità dei contenitori per il ghiaccio. Versatevi sora lo sciroppo e mettete in frigo per almeno 4 ore. Al momento di servire sformate le gelatine su di un piatto da portata

NOTA:
Potete usare qualsiasi tipo di frutta e per dare un effetto speciale e un colore più forte, versate nella gelatina ancora calda un cucchiaio di sciroppo colorato: fragola, lampone e arancio.

ESEMPIO DI GELATINE CARAMELLE (MA QUESTE SONO FATTE CON GLI STAMPINI PENSO)ESEMPIO DI GELATINE DI FRUTTA TIPO DOLCE E NON CARAMELLE ^^ (SOMIGLIANO A QUELLE CHE HA FATTO SANPEI ^^GELATINE ^^

Comments (17) »

LE CHIACCHERE

Ingredienti per 4 persone
(circa 20/25 chiacchiere):
150 gr di farina,
1 uovo grosso,
20 gr di burro,
1 cucchiaio di grappa,
½ cucchiaino di zucchero semolato,
sale,
1 limone non trattato.

Per guarnire: zucchero a velo
PREPARAZIONE:
Pesate la farina e versatela a fontana in una ciotola, e cioè lasciando un incavo al centro nel quale versare gli altri ingredienti. Adoperate della normale farina 00 per pasticceria.
Rompete l’uovo intero al centro della fontana. Lasciate l’uovo a temperatura ambiente prima di unirlo alla farina. Se siete inesperte, rompetelo prima in una tazzina per poter eventualmente rimuovere frammenti di guscio.
Unite il burro ammorbidito a pezzettini, un pizzico di sale, lo zucchero semolato e la buccia del limone grattugiata. Versate anche la grappa, che potete sostituire a piacere con vino liquoroso oppure con un liquore di vostra scelta.
Sbattete l’uovo con la forchetta per incorporare gli altri ingredienti e continuate a sbattere incorporando la farina a poco a poco. Alla fine, l’impasto diventerà troppo sodo per essere lavorato con la forchetta.
Continuate a lavorare l’impasto, prima con la punta delle dita e infine con le mani, dopo averlo trasferito su un piano di lavoro infarinato. Alla fine, la pasta deve risultare soda, elastica e non più appiccicosa.
Lasciate riposare la pasta per mezz’ora ricoperta con uno strofinaccio, quindi stendetela con il mattarello, infarinando leggermente il piano di lavoro se necessario. Dovete ottenere una sfoglia sottile, spessa 1 mm.
Ritagliate con una rotellina per la pasta dei rettangoli di circa 6 x 10 cm e praticate alcuni tagli all’interno. Potete ovviamente tagliare la pasta in altre forme a vostro piacimento. Friggete poche chiacchiere per volta nell’olio caldo finché saranno dorate sui due lati.
Quando i dolcetti sono pronti, deponeteli su carta assorbente per fritti e proseguite fino ad esaurimento.  Cospargete quindi con zucchero a velo distribuendolo attraverso un colino a trama fitta.

Note:
Volendo, potete invece cuocere le chiacchiere nel forno a 200° per pochi minuti, allineate su teglie coperte con carta da forno.
Invece del mattarello, se preparate grandi quantità di chiacchiere e possedete la macchina per tirare la pasta all’uovo, usatela su uno spessore intermedio, è molto comoda!
Con la stesso pasta, potete preparare i ravioli dolci: preparate la pasta come sopra e stendetela con il mattarello. Confezionate dei ravioli della forma che preferite (a mezza luna, quadrati, tondi) imprigionando nella pasta delle piccole quantità di marmellata di vostra scelta. Friggete quindi i ravioli nell’olio caldo e scolateli su carta assorbente. Cospargete con zucchero a velo prima di servire.
 

No comment »

FOCACCINE ALLO ZAFFERANO

In Svezia la festa di Santa Lucia (che viene prima di Natale) è molto sentita e per l’occasione si preparano delle focaccine allo zafferano dal sapore molto particolare ^^
S.Lucia veste di bianco, porta una coroncina di candeline in testa e offre a chi incontra questi dolcetti.

INGREDIENTI
- 700 gr di farina per dolci
- 150 gr di burro
- 1 uovo
- una bustina di zafferano
- 3 dl di latte
- 150 gr di zucchero
- 50 gr di lievito di birra fresco
- una presina di sale
- unva sultanina

PREPARAZIONE
Fate fondere il burro in una casseruola, aggiungete latte e zafferano e fate bollire.
Togliete dal fuoco e versate sopra al lievito, aggiungedo tutti gli altri ingredienti tranne uova e uvetta.
Impastate fino a che avrete una pasta liscia ma non appiccicosa che dovrete lasciare riposare per 30 minuti coperta da un panno umido.
Dividete poi la pasta in 30 pezzi, e fatene delle polpettine che schiaccerete facendone dei dischetti, decoratele con uvetta (che avrete smollato in acqua tiepida prima), spennellatele di bianco d’uovo e infornate.
Cuocete a 180 gr per 10 minuti.
(la cottura dipende anche dal vostro forno, se sono ancora troppo bianche, riinfornatele a 150 gr per più tempo fino a che sono belle dorate)

BUON APPETITO ^^

No comment »

I TAIYAKI

I taiyaki 鯛焼き sono delle specie di focaccine o frittelle farcite di un mare di cose, principalmente di azuki ma si trovano anche con altri ingredienti.
La parola è composta da tai 鯛 che è un pesce, (precisamente l’orata) e yaki che indica ogni cosa cotta alla piastra ^^ 
Famosi in tutto il Giappone si trovano in varie forme, a Nara a forma di Buddah, a Nikko a forma di scimmietta, li troverete a forma di Hello Kitty e in un sacco di altre forme compresa quella che piace tanto a Doraemon e che è quella che trovo spesso io e che mangio sempre che però si chiama niente niente dorayaki :-3
Ecco la foto dei dorayaki

i DORAYAKY li potete trovare surgelati anche a Milano AriRang (DeAngeli)un DORAYAKI aperto ripieno di azuki ^^ Io li adoro !!!

INGREDIENTI
- 1 tazza di farina
- 3 cucchiai di zucchero
- 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
- 3 cucchiai di acqua
- 3 uova
- 1 pizzico di sale
- marmellata di azuki o altro condimento a piacere
- Olio vegetale per spennellare la formina

TAIYAKI 鯛焼き

DORAYAKI ^^

PREPARAZIONE
Montate insieme le uova e lo zucchero in una ciotola abbastanza capiente fino ad avere una consistenza cremosa e chiara (quando l’uovo diventa meno giallo e più bianco allora significa che lo zucchero è sciolto per bene), aggiungete la farina e un pizzico di sale, sciogliete il bicarbonato in un pò di acqua tiepida ed aggiungetelo all’impasto.
Riscaldate ambedue i lati dello stampo per taiyaki (tayaki-ki).
Deve essere tiepido non bollente. Ungetelo con olio di soia o di semi con un pennellino o le dita, e versateci dentro l’impasto.
Un lato dello stampo dovrà essere riempito a metà, mentre nell’altro lato ne andrà solo un velo. Mettete gli azuki sopra questo impasto dalla parte in cui ne avete versato di più facendo attenzione a piazzarli al centro.
Sopra la pasta di azuki, aggiungete di nuovo l’impasto, riempiendo interamente lo stampo. Chiudete il taiyaki-ki e riscaldate entrambe le parti, girando ad intervalli regolari.
Non abbisogna di cuocere a lungo, saranno pronti quando si staccheranno da soli dalla formina e avranno un colore uniforme e dorato.
Mangiateli caldi che sono più buoni ^^
(se siete proprio golosi come me buttateci sopra delal panna montata, specie se invece degli azuki li riempite di nutella ^^)

Non dimenticate che i dorayaki sono il dolce preferito di Doraemon…dora…yaki ^^
Qui potete vedere altre foto dei famosi dolcetti morbidi e piatti a forma di disco e ripieni di azuki ^^

DORAEMON E I SUOI DORAYAKI^^

Un tipico negozio giapponese che vednde i dorayaki e i tayaki a forma di pesce ^^

taiyaki store 

Comments (8) »

come fare i taiyaki

I taiyaki sono i famosissimi…waffles giapponesi se cosi si può dire, ripieni di azuki, hanno una forma del tutto particolare, un orata, in giapponese appunto tai e si fanno con un mold molto difficile a trovarsi e parecchio pesante, in genere i giapponesi li comprano già fatti, per lo più surgelati o da qualche venditore specializzato in taiyaki che cucina solo quelli ma se davvero volete cimentarvi beh…seguite questa ricetta giapponese ^^

lo stampo per taiyaki, il taiyaki-kiecco l'impasto

NOTA STORICA
prima di darvi la ricetta vi svelerò un segreto sul perchè questo dolce tipico giapponese ha la forma dell’orata, quanti di voi lo sanno ? ^^
Nel 1881 il figlio di un banchiere di Osaka introdusse il primo taiyaki ma aveva la forma di tartaruga, cambiò poi la forma in orata perchè questo pesce aveva la fama di portare prosperità e fortuna e perchè le orate erano un genere di cibo di lusso all’epoca

mettete il anko (azuki) sull' impastochiudete la formina ^^

INGREDIENTI
un uovo sbattuto
30 gr di zucchero
200 ml di latte
160 gr di farina
2/3 cucchiaio di lievito
anko

PREPARAZIONE
Mescolate gli ingredienti in sequenza nel ordine in cui li ho scritti sopra.
Per il anko (pasta di azuki, la trovate in scatola in qualunque alimentare cino/koreano/nipponico.
Dovete con un panno, ungere bene con un filo di olio di soia, la forma in modo che non attacchi.
Scaldate lo stampo da un alto e dal altro, deve essere ben calda per farevi riuscire bene la ricetta. Lo stampo si chiude come quello dei waffles, ci sono due forme di pesci sotto e due sopra, cosi voi versate un po di impasto nella parte sotto in modo che arrivi a 2/3 dello spazio disponibile, mentre per le due formine che poi dovranno coprirle verserete solo un velo, lasciate che cuocia qualche secondo poi aggiungete il anko nel mezzo della forma che sta sotto e chiudete il grosso mold.

Come la forma per i waffles belgi anche quella per i taiyaki borbotta come il coperchio sopra alla pentola della pasta e si alza leggermente mentre cuoce ma questo vi permetterà di vedere quando sono cotti.
Dovrete fare delel prove per la cottura perfetta e ricordate che con lo stampo caldo l’impasto cuoce molto infretta ed è faciel bruciare il tutto ^^
Mangiateli belli caldi ^^
ENJOY ^^

ed ecco da cotti i famosissimi TAIYAKI ^^si vedono gli azuki al interno ^^

No comment »

GREEN TEA ICE CREAM

INGREDIENTS:
- 3/4 cup milk
- 2 egg yolks
- 2 tbsp sugar
- 3/4 cup heavy cream
- 2 tbsp maccha green tea powder
- 1/3 cup hot water

PREPARATION:
Mix hot water and green tea powder together in a bowl and set aside. Lightly whisk egg yolks in a pan. Add milk and sugar in the pan and mix well. Put the pan on low heat and heat the mixture, stirring constantly.
When the mixture is thickened, remove the pan from the heat. Soak the bottom of the pan in ice water and cool the mixture. Add green tea in the egg mixture and mix well, cooling in ice water. Add whipped heavy cream in the mixture and stir gently. Freeze the mixture in an ice cream maker, following instructions of the ice cream maker

Comments (4) »

INSALATA NATALIZIA (ricetta spagnola)

In Spagna è una ricetta molto amata a Natale, molto allegra e colorata,mette allegria e se tagliata bene il risultato sembra un piatto di pietre preziose luccicanti ^^ 


INGREDIENTI
2 piccole barbabietole sbucciate e affettate
1 grossa carota affettata
1 arancia sbucciata e tritata
1 mela sbucciata e affettata
mezza tazza di arachidi
mandorle non salate
semi di mezzo melograno

CONDIMENTO
lime o limone
3 cucciai di olio
mezzo cucchiaino di zucchero
un pizzico di sale

COME SI FA
miscelate tutta la frutta, mettete il succo di lime o limone, olio, sale e zucchero in un vasetto col coperchio e scuotetelo fino a che non è ben mescolato e lo zucchero sciolto.
versate questo condimento sull’insalata di frutta e mescolatela bene.
Mettete l’insalata in una ciotola e guarnitela con semi di melograno e le noci.
Lasciatela riposare nel frigo e servitela ben fredda^^

BUEN PROVECHO ^^

Comments (5) »

DAIFUKU, MORBIDI E COLORATI DOLCETTI

Salve a tutte ragazze ^^
un amica mi ha regalato oggi la ricetta e una foto per fare i daifuku e a giudicare dalla foto le sono riusciti anche molto bene (osservate la morbidissima pallina rosa nel suo bento di oggi ^^)
Le ho chiesto il permesso per dividerla con voi ed ecco qui la ricetta ^^

DAIFUKU
INGREDIENTI
1 tazza e 1/2 di farina di riso,
stessa dose di acqua 
1/4 di tazza o +, a seconda del gusto di zucchero
colorante alimentare

nella foto potete vedere il bento fatto d Katia e a destra in rosa e morbido il suo DAIFUKU ^^

PREPARAZIONE
- mettere gli ingredienti in un pentolino a fuoco medio e fare andare finchè il tutto non diventa una palla appicciosa soda
- lasciare  raffreddare
- per colorali mettete  il vostro colorante del colore che volete, all’inizio con l’acqua
- stendete la pasta con l’aiuto del mattarello e di altra farina xkè non si appiccichi e tagliate dei cerchi
- all’interno mettete la anko, crema di azuki (che di trova anche già fatta in scatola)
o se volete la frutta, la panna o anche il cioccolato. poi chiudete come un raviolo  ed è fatto!
NB - quelli che mangerete in giornata o il giorno dopo potete lasciali  in frigo,  gli altri vanno congelati e messi nel freezer
(ricetta by Katia)

Comments (12) »

torta al maccha e anko

ed eco la foto della nostra lettrice ^^

Dal sito di Sakura no Sekai di Ranko chan, una ricetta per una torta da favola fatta con una ricetta giapponese di un amica della nostra lettrice ^^
———————-

INGREDIENTI

100 g di farina per pancakes
(per chi non la trova, ecco come farla in casa)

RICETTA DELLA FARINA PER PANCAKES
75 g di farina
20 g di zucchero 
un cucchiaino di lievito
un pizzico di sale

50 g di burro morbido
15 g di zucchero
1 uovo
60 cc di latte
10 g di maccha

PROCEDIMENTO
Mescolate il burro morbido e lo zucchero finche’ il burro diventa bianco (in Giappone, il burro è un pò diverso rispetto al nostro….che è già bianco) e sbattete un uovo in una ciotola, aggiungendo il latte. 
Amalgamate bene e aggiungete il tutto nel burro dividendo in un paio di volte.
(non vi spaventate se il burro non si amalgama bene…io ho buttato tutto un paio di volte prima di capire che doveva venire così)
Aggiungete i 100 g di farina per pancakes e la polvere di maccha e frullate bene.
(l’amica giapponese ha detto di aver usato uno stampo da plumcake, ma a me era venuto davvero poco per usare lo stesso stampo così ho usato uno stampo tondo da 18 cm ma mi è venuta comunque bassa..devo capire l’arcano…..)
Imburrate lo stampo e spalmare uno strato dell’impasto al maccha, poi mettete la marmellata di azuki (se non riuscite a trovare gli azuki potete sostituire l’anko con del cioccolato bianco o fondente, con  la crema pasticcera o anche con la marmellata ai frutti di bosco).
Ricoprite con il resto dell’impasto al maccha, mettete lo stampo nel forno a 170 gradi per 30-40 minuti.
Ed eccovi pronta la vostra torta “made in Japan” !!

NOTA-
a Milano trovate il anko/azuki in scatole di latta tipo quelle dei pelati, da AriRang o in qualunque negozio di cibi asiatici

No comment »